Speciali

30.08.2013

Anteprima Monster Hunter 4 per Nintendo 3ds

Con l’annuncio di Monster Hunter 4 per Nintendo 3ds, Capcom ha spiazzato tantissimi videogiocatori appassionati dei titoli della serie di caccia ai mostri. Nessuno o quasi si aspettava che il nuovo capitolo della serie principale sarebbe stato annunciato per la console portatile Nintendo. Sono passati quasi 2 anni dall’annuncio del gioco al Tokio Game Show del 2011, tra pochi giorni il titolo uscirà in Giappone, ancora non si sa nulla di un eventuale localizzazione occidentale. Nel frattempo però possiamo analizzare le informazioni che abbiamo a disposizione, ed essere pronti a re immergerci nel mondo di Monster Hunter.



Un fenomeno tutto Giapponese
Monster Hunter è una serie particolare. Se in Giappone chiunque conosce questo franchise, in occidente non ha mai goduto della stessa considerazione, venendo trattato come titolo di nicchia. I titoli di questa serie infatti hanno sempre avuto un gameplay e una struttura di gioco molto rigidi, congeniale ai gusti dei giocatori del sol levante, ma ostica per i player occidentali. Questo è stato il motivo per cui spesso e volentieri alcuni titoli sono rimasti confinati al suolo Giapponese. L’interesse occidentale nella serie però sembra essersi rinvigorito col passaggio del franchise su console Nintendo. Nintendo stessa infatti si è occupata della pubblicazione e della distribuzione in occidente di Monster Hunter 3 per Wii e Monster Hunter 3 Ultimate per 3ds e Wii U. Per quanto riguarda Monster Hunter 4 non sono ancora disponibili dettagli su un eventuale uscita occidentale, ma ci aspettiamo che Nintendo torni ad occuparsi della localizzazione anche di questo nuovo capitolo.

Un azione più dinamica
Le novità introdotte da questo nuovo capitolo sono molte, come da tradizione dei capitoli numerati della serie. Fin dal primo trailer Capcom ha voluto mettere al centro dell’attenzione un approccio più dinamico alla caccia. Il nostro cacciatore si dovrà muovere in aree strutturate su diversi livelli, ci si potrà arrampicare su qualsiasi parete verticale molto velocemente, superare piccole asperità in corsa e sopratutto sfruttare la conformazione del terreno per attaccate i mostri dall’alto. Infatti mentre si salta da una sporgenza sarà possibile effettuare un colpo speciale, che varia a seconda del tipo di arma, e che può arrecare molti danni agli immensi mostri che ci troveremo a cacciare. Inoltre saltando sopra ai mostri sarà possibile attivare uno speciale Quick Time Event che ci permetterà, se portato a termine, di ferire il mostro lasciandolo poi a terra, vulnerabile agli attacchi per qualche secondo. Ma il dinamismo maggiore non si limita alle azioni che potremo compiere noi stessi. Le aree di caccia anch’esse sono state studiate per essere parzialmente distruttibili dai mostri e per favorire nuovi modi di cacciare. Potremmo dover scappare da un nemico inferocito e ritrovarci con una piattaforma che si sbriciola sotto i nostri piedi, oppure potremmo trovarci a combattere sopra, ma anche al di sotto di una gigantesca ragnatela dove il mostro di turno può sbucare da ogni punto passando da un lato all’altro.

1 2